Mobile Logo

EdR Euro Sustainable Credit Obbligazioni corporate

Obbligazioni corporate
Andamento del NAV (15/09/2017)
103,06 EUR
Alexis  FORET–FR0013201001–
Alexis FORET
Raphaël CHEMLA–FR0013201001–
Raphaël CHEMLA
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 2 anni
103,06 EUR
Andamento del NAV (15/09/2017)
3
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 2 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (15/09/2017)
103,06 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 2 anni
Alexis FORET  
Raphaël CHEMLA  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

L'OICVM mira ad offrire un rendimento superiore a quello dell'indice di riferimento nell'orizzonte temporale d'investimento consigliato, tramite investimenti sui mercati obbligazionari societari, che cerchino di unire redditività finanziaria e adozione di una politica che mira a rispettare dei criteri di sviluppo sostenibile, a fronte di un rischio di perdita del capitale.

+ -

Commenti 31/07/2017

A luglio ci sono stati segnali economici positivi, in particolare dai dati della produzione industriale, della fiducia delle imprese, dell'occupazione e dell'immobiliare. La BCE ha rassicurato gli investitori sulla riduzione delle misure di quantitative easing nel 2018. Ha nuovamente enfatizzato la debolezza dell'inflazione. La forte ripresa dell'euro, d'altronde, potrebbe indurre la BCE ad aspettare prima di ridurre il programma di quantitative easing. Negli USA, la Fed nella riunione mensile non ha annunciato aumenti di tasso, ma ha affermato che il processo di riduzione del bilancio dovrebbe avviarsi "prossimamente". I dati sull'inflazione sono ancora modesti. Il mercato delle obbligazioni societarie investment grade ha registrato una buona performance a luglio con un calo degli spread creditizi. Ciò in particolare grazie alla crescita dell'economia mondiale, ai risultati delle imprese e alla scarsità di nuove emissioni. I segmenti periferici e finanziari sono andati particolarmente bene. Nel mese, gli indici creditizi iTraxx sono leggermente scesi, con il Main e lo Xover rispettivamente a 52 pb (-3 pb nel mese) e 234 pb (-9 pb nel mese). Il segmento doppia B guadagna lo 0,46%, quello B lo 0,57% e l'Investment Grade lo 0,38%. I fattori tecnici sono ancora positivi sul mercato del credito High Yield europeo, malgrado il mercato primario sia stato meno dinamico rispetto a giugno. Tra le principali emissioni del mese, troviamo due operatori del trasporto marittimo sull'High Yield: Hapag-Lloyd e CMACGM. Tra l'altro molti emittenti si sono presentati agli investitori con strumenti a tasso variabile: InfoPro Digital (servizi informatici), United Group (operatore telecom sloveno), Hema (beni voluttuari) e Anacap (recupero crediti). Continuano le pubblicazioni dei risultati semestrali e sono migliori delle attese: il 70% dei titoli dello Stoxx 600 ha pubblicato i risultati e il 57% ha superato le attese. Infine, in ambito fusioni e acquisizioni, Artémis ha ceduto la partecipazione nel capitale di Fnac Darty al gruppo tedesco Ceconomy (Baa3/BBB-), in precedenza il ramo di distribuzione specializzata di Metro. WorldPay e Vantiv hanno annunciato un accordo di principio sulle caratteristiche di una potenziale fusione. Spie ha chiuso un accordo di acquisizione di Ziut (leader nei servizi d'illuminazione pubblica in Olanda). Luglio registra una performance positiva su gran parte dei segmenti delle subordinate finanziarie. Il settore assicurativo ha sovraperformato, con un calo degli spread di 35,5 pb per le irredimibili assicurative. Anche le Coco sono andate molto bene (2,57% per quelle in euro e 1,90% per quelle in dollari). L'attività sul mercato primario è stata modesta questo mese. Bankia ha emesso la sua prima obbligazione AT1 (cedola al 6%) mentre Caixabank e NationWide hanno emesso obbligazioni subordinate Tier 2.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (15/09/2017)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.


Rendimento E-EUR Complessivo Anualizzato

Dalla creazione

3,08%

1,22%

Da 01/01/2017 1 anno 3 anni 5 anni Dalla creazione
Complessivo

Quota (E-EUR)

Indice di riferimento

3,08%

1,22%

Anualizzato

Quota (E-EUR)

Indice di riferimento

*Rolling periods

Rendimento annuale



Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
24/06/1982
Data de creazione (Part)
31/10/2016
Forma Giuridica
Fondo comune aperto
Indice di riferimento
BarCap Euro-Aggregate Corporates (EUR)
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
1 Quota
Codice ISIN
FR0013201001
Attivo netto (fondi)
93 M (EUR)
Organismo di tutela
AMF
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Francia
Spese di gestione massimo
1,200 %
Spese di gestione applicate
1,200 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di sottoscrizione
1,00 % max

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.