Mobile Logo

EdR Euro Sustainable Growth Azioni tematiche

Azioni tematiche
Andamento del NAV (19/10/2017)
224,31 EUR
Marc  HALPERIN–FR0010769729–
Marc HALPERIN
Jean-Philippe DESMARTIN–FR0010769729–
Jean-Philippe DESMARTIN
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
224,31 EUR
Andamento del NAV (19/10/2017)
6
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 5 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (19/10/2017)
224,31 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
Marc HALPERIN  
Jean-Philippe DESMARTIN  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

L'obiettivo di gestione dell'OICVM, sulla durata di investimento raccomandata, mira a sovraperformare il suo indicatore di riferimento tramite degli investimenti in società della zona Euro, che unisce redditività finanziaria e adozione di una politica che mira a rispettare dei criteri di sviluppo sostenibile.

+ -

Commenti 29/09/2017

I grandi indici hanno continuato a salire a settembre, incuranti delle crisi geopolitiche e dell'incertezza politica in Europa. Le statistiche pubblicate nel mese confermano la tendenza positiva dei mesi precedenti: il PMI aggregato zona euro ha di nuovo superato le attese a 56,7, toccando il record da 6 anni, soprattutto grazie a Francia e Germania. L'inflazione resta ancora bassa, stagnando all'1,5% annuo. In proposito, gli ultimi dati pubblicati danno ragione alla strategia di uscita progressiva dai programmi di "quantitative easing" delle principali Banche Centrali (FED, BCE, Banca del Giappone) in essere dal 2009. In tal senso, Mario Draghi ha esplicitamente anticipato, in vista della riunione di ottobre, una probabile riduzione del suo programma di acquisto di attivi. A livello settoriale, i ciclici sono andati bene grazie ai buoni dati statistici macro e all'arresto della rivalutazione dell'euro. Dopo tre mesi di calo ininterrotto e la stabilizzazione di agosto, il settore automobilistico è salito significativamente grazie agli indicatori di attività, di molto migliori del previsto. Anche i petroliferi hanno registrato una buona performance, sulla scorta del balzo del 10% del prezzo del barile, a sua volta sostenuto dalla domanda mondiale che resta forte. L'irripidimento delle curve dei tassi europei ha sostenuto banche e assicurazioni, queste ultime favorite anche dai timori, poi fugati, sui danni di Irma in Florida. Viceversa, le sottoperformance del mese sono imputabili ai settori inversamente sensibili ai tassi (Utilities, Immobiliare, Telecom). I settori difensivi non sono andati molto meglio (Alimentari, Beni di consumo).A settembre il fondo ha ricevuto il label ISR dopo l'esame di EY. Creato e sostenuto dal ministero delle Finanze e risultante da un lungo confronto con le parti interessate, il label punta a rendere più visibili i prodotti d'investimento socialmente responsabile (ISR) per gli investitori francesi ed europei.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (19/10/2017)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.


Rendimento I-EUR Complessivo Anualizzato
Da 01/01/2017

16,65%

13,64%

16,65%

13,64%

1 anno

18,53%

21,02%

18,53%

21,02%

3 anni

43,29%

40,65%

12,70%

12,01%

5 anni

68,12%

73,15%

10,94%

11,60%

Dalla creazione

124,31%

121,41%

10,21%

10,04%

Da 01/01/2017 1 anno 3 anni 5 anni Dalla creazione
Complessivo

Quota (I-EUR)

Indice di riferimento

16,65%

13,64%

18,53%

21,02%

43,29%

40,65%

68,12%

73,15%

124,31%

121,41%

Anualizzato

Quota (I-EUR)

Indice di riferimento

18,53%

21,02%

12,70%

12,01%

10,94%

11,60%

10,21%

10,04%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimento
1 anno*9,93%11,22%3,69%0,94%-1,13%2,02%
3 anni*14,10%14,86%3,26%0,97%0,23%0,62%
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimentoQuota I-EURIndice di riferimento
1 anno*-5,21%0,84%
3 anni*-23,28%0,11%0,93%
Guadagno mensile massimo Dalla creazione14,27%
Perdita mensile massima Dalla creazione-19,24%
Quota I-EUR
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 9,93% 14,10% 11,22% 14,86%
Tracking Error 3,69% 3,26%
Indice di Sharpe 2,02% 0,62%
Alfa 0,11%
Coefficiente di correlazione 0,94% 0,97%
Information ratio -1,13% 0,23%
Perdita mensile massima -19,24%
Guadagno mensile massimo 14,27%
Drawdown massimo -5,21% -23,28%
Beta 0,84% 0,93%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
05/07/1984
Data de creazione (Part)
30/06/2009
Forma Giuridica
Fondo comune aperto
Indice di riferimento
MSCI EMU (NR)
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
500000.00 EUR
Codice ISIN
FR0010769729
Attivo netto (fondi)
72 M (EUR)
Organismo di tutela
AMF
Regolamento UE
UCITS
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Francia
Spese di gestione massimo
1,000 %
Spese di gestione applicate
1,000 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.