Mobile Logo

EdR Fund Emerging Bonds Obbligazioni dei paesi emergenti

Obbligazioni dei paesi emergenti
Andamento del NAV (18/10/2017)
116,59 EUR
Jean-Jacques  DURAND–LU1160350812–
Jean-Jacques DURAND
Romain BORDENAVE–LU1160350812–
Romain BORDENAVE
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 3 anni
116,59 EUR
Andamento del NAV (18/10/2017)
5
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 3 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (18/10/2017)
116,59 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 3 anni
Jean-Jacques DURAND  
Romain BORDENAVE  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

L'obiettivo d'investimento consiste nel sovraperformare il proprio indice di riferimento, avvalendosi di una gestione discrezionale su tutti i mercati obbligazionari dei paesi emergenti.

+ -

Commenti 29/09/2017

Con gli investitori di ritorno dalle vacanze, settembre è stato segnato da una serie di nuove emissioni, segnando fin qui un record. Con USD 78mld di emissioni creditizie nei ME, il mese ha infranto da solo tutti i record dal 2004. L'offerta è stata assorbita dal mercato grazie agli afflussi costanti nei fondi sul Debito ME. Tuttavia, l'andamento e l'equilibrio di mercato sembrano diventare più fragili con l'avvento dell'autunno. Le ultime variazioni dei tassi USA non hanno aiutato a tal proposito. I tassi core si sono mossi molto, con i rendimenti degli US Treasury a 10 anni oltre i 20 pb; la sottostante forza dell'economia USA e la prevista normalizzazione della politica della Fed sono tornate in primo piano in un quadro di forti posizionamenti. Tuttavia, né gli ultimi test missilistici nordcoreani, né il referendum sull'indipendenza curda hanno avuto effetti rilevanti sui nostri mercati. Il debito ME in valuta forte ha chiuso il mese in parità al -0,01% (indice EMBI Global) e quello in valuta locale ha perso lo 0,34% (indice GBI-EM). Il nostro fondo EdR Emerging Bonds ha guadagnato lo 0,40% (quota I in USD). Malgrado il contributo negativo dell'esposizione ucraina, le coperture in US treasury sono state di aiuto, come alcune posizioni idiosincratiche, tra cui i titoli indicizzati al PIL argentino, quasi al +7%.Il debito venezuelano è leggermente in rialzo grazie alla conferma del pagamento di alcune cedole e l'aumento del 10% del petrolio è bastato a rassicurare gli investitori rispetto ai grossi pagamenti previsti tra fine ottobre e inizio novembre. I USD 3,5 mld, dovuti soprattutto dalla società petrolifera di Stato PDVSA, rappresentano una somma importante ma non impossibile. Evitando l'insolvenza, il paese guadagnerebbe un po' di tempo, dato che i rimborsi saranno meno impegnativi per il 2018. Nel frattempo, continua il confronto con i russi su varie forme di finanziamento. I negoziati con l'opposizione, tenute nella Repubblica Dominicana, sono state sospese per il mancato rispetto dei prerequisiti.Gli afflussi nei fondi sul debito ME hanno superato la barra dei USD 50 mld al momento, superando già ora tutti i record annuali passati. Non abbiamo modificato il nostro posizionamento molto prudente e saremmo al massimo ancora propensi a ridurre alcune delle esposizioni principali residue.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (18/10/2017)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.


Rendimento B-EUR Complessivo Anualizzato
Da 01/01/2017

-0,23%

7,62%

-0,23%

7,62%

1 anno

-0,19%

3,67%

-0,19%

3,67%

3 anni

31,90%

14,58%

9,65%

4,63%

5 anni

51,85%

16,79%

8,71%

3,15%

Dalla creazione

55,21%

18,29%

9,10%

3,38%

Da 01/01/2017 1 anno 3 anni 5 anni Dalla creazione
Complessivo

Quota (B-EUR)

Indice di riferimento

-0,23%

7,62%

-0,19%

3,67%

31,90%

14,58%

51,85%

16,79%

55,21%

18,29%

Anualizzato

Quota (B-EUR)

Indice di riferimento

-0,19%

3,67%

9,65%

4,63%

8,71%

3,15%

9,10%

3,38%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimento
1 anno*7,64%4,94%7,07%0,44%-0,47%0,50%
3 anni*15,83%5,87%12,78%0,65%0,29%0,85%
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimentoQuota B-EURIndice di riferimento
1 anno*-9,41%-0,05%0,68%
3 anni*-22,21%0,08%1,74%
Guadagno mensile massimo Dalla creazione12,80%
Perdita mensile massima Dalla creazione-8,63%
Quota B-EUR
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 7,64% 15,83% 4,94% 5,87%
Tracking Error 7,07% 12,78%
Indice di Sharpe 0,50% 0,85%
Alfa -0,05% 0,08%
Coefficiente di correlazione 0,44% 0,65%
Information ratio -0,47% 0,29%
Perdita mensile massima -8,63%
Guadagno mensile massimo 12,80%
Drawdown massimo -9,41% -22,21%
Beta 0,68% 1,74%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
29/04/1998
Data de creazione (Part)
01/10/2012
Forma Giuridica
SICAV
Indice di riferimento
JP Morgan EMBI Global Hedged
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
1 Quota
Codice ISIN
LU1160350812
Attivo netto (fondi)
496 M (EUR)
Organismo di tutela
CSSF
Regolamento UE
UCITS
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (Luxembourg)
Società di gestione delegata
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Lussemburgo
Spese di gestione massimo
1,000 %
Spese di gestione applicate
1,000 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di sottoscrizione
1,00 % max
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.