Edmond de Rothschild

Benvenuti nel nostro Fund Center

Questo sito propone informazioni complete sulle gamme di fondi del Gruppo Edmond de Rothschild. Offre in particolare un accesso semplificato ai dati principali relativi ai fondi (rendimenti, valori patrimoniali netti, caratteristiche) e relativi documenti commerciali o legali.

Si prega di selezionare il paese nel quale si risiede e specificare la categoria di investitori alla quale si appartiene :
Mobile Logo

EdR Fund Emerging Bonds Obbligazioni dei paesi emergenti

Obbligazioni dei paesi emergenti
Andamento del NAV (14/08/2018)
109,39 USD
Jean-Jacques  DURAND–LU1160351380–
Jean-Jacques DURAND
Romain BORDENAVE–LU1160351380–
Romain BORDENAVE
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 3 anni
109,39 USD
Andamento del NAV (14/08/2018)
5
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 3 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (14/08/2018)
109,39 USD
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 3 anni
Jean-Jacques DURAND  
Romain BORDENAVE  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

L'obiettivo d'investimento consiste nel sovraperformare il proprio indice di riferimento, avvalendosi di una gestione discrezionale su tutti i mercati obbligazionari dei paesi emergenti.

+ -

Commenti 31/07/2018

Rialzo di un mercato ribassista o vero punto di svolta? A luglio i mercati del debito ME sono risaliti in un contesto di scarsa liquidità e di nuovi modesti afflussi dopo dieci settimane consecutive di deflussi. Ciò non è convincente, dato il quadro mondiale e i deflussi relativamente contenuti rispetto ai cali di mercato passati. L'indice EMBIG guadagna il 2,06% (debito in valuta forte) e il debito in valuta locale l'1,90% (indice GBI-EM). EdRF Emerging Bonds è in pari al -0,06% (azione I in USD), penalizzato soprattutto da Turchia, Argentina e dalle protezioni che hanno compensato il rialzo. Diversi eventi in Turchia hanno fatto scendere il prezzo degli attivi. Prima di tutto, il nuovo governo, con il genero di Erdogan nominato ministro delle finanze e del tesoro, non è stato ben accolto dagli investitori. In secondo luogo, la CBRT ha messo in pausa gli aumenti di tasso, malgrado un'inflazione sopra le attese. Così la lira turca ha perso oltre il 7% nel mese. Nota positiva: come promesso prima del voto, il presidente ha revocato lo stato di emergenza mantenuto dal tentativo di colpo di Stato di luglio 2016. La Turchia è la nostra seconda maggiore esposizione ed è ancora ostaggio della volatilità politica, anche se ha ottimi indicatori creditizi rispetto alle quotazioni molto basse e il posizionamento avverso degli investitori. Le nostre obbligazioni argentine indicizzate al PIL sono ancora sotto pressione, malgrado il recupero degli altri attivi argentini, a causa della revisione al ribasso delle previsioni di crescita per il 2018. Come ampiamente previsto, in Messico AMLO è stato eletto presidente, con una maggioranza al congresso maggiore del previsto. Al momento, gli investitori appoggiano la nuova politica pragmatica e il peso messicano ha guadagnato oltre il 6% nel mese. La produzione petrolifera venezuelana è scesa del 4,5% dal mese scorso, confermando il trend che dovrebbe farla ridurre di 1 mbd entro fine anno. Ciò sta già limitando la capacità di Nicolas Maduro di pagare i suoi diversi sostenitori che ne permettono la permanenza al potere. Tra le situazioni speciali, la ristrutturazione di Oi in Brasile si è conclusa lasciando qualche margine ancora di rialzo, in una società telecom con pochi debiti che potrebbe diventare obiettivo di acquisizione. Infine, in Cina c'è sempre il dilemma tra la difesa della crescita e della stabilità sociale e il contrasto alla bolla del debito, facendo finire le autorità nel circolo vizioso di nuove misure espansive sul credito. Sullo sfondo, la "guerra commerciale" non aiuta, dato che la Cina ha molto più da perdere rispetto agli USA. Tranne alcune eccezioni, non è una buona situazione per acquisire rischio fintanto che i prezzi non scendono.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (14/08/2018)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.

Rendimento R-USD Complessivo Anualizzato

-16,69%

-3,49%

2,85%

4,47%

Dalla creazione

9,39%

12,72%

2,38%

3,19%

Da 01/01/2018 1 anno* 3 anni* 5 anni* Dalla creazione
Complessivo

Quota (R-USD)

Indice di riferimento

9,39%

12,72%

Anualizzato

Quota (R-USD)

Indice di riferimento

-16,69%

-3,49%

2,85%

4,47%

2,38%

3,19%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimento
1 anno*9,19%4,42%8,64%0,36%-1,12%-0,68%
3 anni*12,47%5,73%9,86%0,63%-0,05%0,71%
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimentoQuota R-USDIndice di riferimento
1 anno*-14,46%-0,20%0,75%
3 anni*-18,42%-0,15%1,38%
Guadagno mensile massimo Dalla creazione12,40%
Perdita mensile massima Dalla creazione-8,56%
Quota R-USD
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 9,19% 12,47% 4,42% 5,73%
Tracking Error 8,64% 9,86%
Indice di Sharpe -0,68% 0,71%
Alfa -0,20% -0,15%
Coefficiente di correlazione 0,36% 0,63%
Information ratio -1,12% -0,05%
Perdita mensile massima -8,56%
Guadagno mensile massimo 12,40%
Drawdown massimo -14,46% -18,42%
Beta 0,75% 1,38%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
29/04/1998
Data de creazione (Part)
23/10/2014
Forma Giuridica
SICAV
Indice di riferimento
JP Morgan EMBI Global (USD)
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
USD
Investimento minimo
1 Quota
Codice ISIN
LU1160351380
Attivo netto (fondi)
439 M (EUR)
Organismo di tutela
CSSF
Regolamento UE
UCITS
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (Luxembourg)
Società di gestione delegata
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Lussemburgo
Spese di gestione massimo
1,400 %
Spese di gestione applicate
1,400 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di sottoscrizione
1,00 % max
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.