Edmond de Rothschild

Benvenuti nel nostro Fund Center

Questo sito propone informazioni complete sulle gamme di fondi del Gruppo Edmond de Rothschild. Offre in particolare un accesso semplificato ai dati principali relativi ai fondi (rendimenti, valori patrimoniali netti, caratteristiche) e relativi documenti commerciali o legali.

Si prega di selezionare il paese nel quale si risiede e specificare la categoria di investitori alla quale si appartiene :
Mobile Logo

EdR Fund Emerging Credit Obbligazioni dei paesi emergenti

Obbligazioni dei paesi emergenti
Andamento del NAV (15/10/2018)
112,19 EUR
Stéphane  MAYOR–LU1080015693–
Stéphane MAYOR
Marc LACRAZ–LU1080015693–
Marc LACRAZ
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
3 anni
112,19 EUR
Andamento del NAV (15/10/2018)
4
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
3 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (15/10/2018)
112,19 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
3 anni
Stéphane MAYOR  
Marc LACRAZ  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

L'obiettivo del Comparto consiste nel conseguire sul lungo termine una crescita ottimale del capitale investito attraverso investimenti su mercati dei capitali e monetari regolamentati. Nello specifico, il Comparto mira a sovraperformare l'Indice JP Morgan CEMBI Broad.

+ -

Commenti 28/09/2018

In un anno segnato dal ritorno della volatilità, i mercati obbligazionari del debito "corporate" emergente hanno reagito con forza nel periodo in esame, dopo un mese, quello di agosto, particolarmente difficile.Il calo delle tensioni sul mercato dei cambi, specie in Turchia e Argentina, che aveva molto penalizzato i mercati durante l'estate, ha favorito il ritorno di un contesto di mercato più propenso al rischio. Sono stati di sostegno anche il buon andamento delle materie prime e una certa debolezza del dollar index.I rendimenti dei crediti "corporate" emergenti sono rimasti stabili, mentre i tassi USA sono saliti, portando a un calo di circa 20 punti base dei differenziali di rendimento. Sul piano creditizio, gli emittenti ad alto rendimento hanno nettamente sovraperformato quelli "investment grade", di quasi 2 punti, il che in genere accade in un contesto di propensione al rischio. Tutte le regioni sono in positivo, tranne l'Asia, leggermente in negativo. L'Europa (oltre 4%), trainata dalla Turchia, e l'America latina (1,3%), dall'Argentina, sono in testa alle altre. Tra i principali paesi ai quali siamo più esposti, Turchia e Argentina si distinguono con performance molto positive, rispettivamente 14,9% e 7,5%. Anche il Brasile, al quasi il +2%, ha avuto un buon mese.A livello settoriale, gran parte dei settori chiude il mese in positivo, in particolare il settore "oil & gas", sostenuto dal continuo aumento del petrolio. In questo quadro, la performance di EdR Emerging Crédit è nettamente positiva, oltre il 2,6% per la classe A in USD, e superiore a quella del mercato quasi del 2%. In generale, l'aumento della propensione al rischio e quotazioni più generose offrono prospettive di redditività interessanti a medio termine.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (15/10/2018)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.

Rendimento A-EUR Complessivo Anualizzato

-5,82%

-3,96%

7,48%

4,02%

Dalla creazione

12,19%

12,61%

2,74%

2,83%

Da 01/01/2018 1 anno* 3 anni* 5 anni* Dalla creazione
Complessivo

Quota (A-EUR)

Indice di riferimento

12,19%

12,61%

Anualizzato

Quota (A-EUR)

Indice di riferimento

-5,82%

-3,96%

7,48%

4,02%

2,74%

2,83%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimento
1 anno*3,71%2,10%2,27%0,84%-0,67%-1,46%
3 anni*7,16%4,04%4,33%0,84%0,90%1,28%
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimentoQuota A-EURIndice di riferimento
1 anno*-8,55%1,48%
3 anni*-8,55%0,12%1,49%
Guadagno mensile massimo Dalla creazione5,66%
Perdita mensile massima Dalla creazione-6,43%
Quota A-EUR
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 3,71% 7,16% 2,10% 4,04%
Tracking Error 2,27% 4,33%
Indice di Sharpe -1,46% 1,28%
Alfa 0,12%
Coefficiente di correlazione 0,84% 0,84%
Information ratio -0,67% 0,90%
Perdita mensile massima -6,43%
Guadagno mensile massimo 5,66%
Drawdown massimo -8,55% -8,55%
Beta 1,48% 1,49%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
25/05/2009
Data de creazione (Part)
15/07/2014
Forma Giuridica
SICAV
Indice di riferimento
JPM CEMBI Broad Composite (Hedge EUR)
Valuta di riferimento (fondo)
USD
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
1 Quota
Codice ISIN
LU1080015693
Attivo netto (fondi)
408 M (USD)
Organismo di tutela
CSSF
Regolamento UE
UCITS
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (Luxembourg)
Società di gestione delegata
Edmond de Rothschild (Suisse) S.A.
Paese di domiciliazione
Lussemburgo
Spese di gestione massimo
1,000 %
Spese di gestione applicate
1,000 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di sottoscrizione
1,00 % max
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.