Mobile Logo

EdR Fund Global Emerging Azioni paesi emergenti

Azioni paesi emergenti
Andamento del NAV (21/07/2017)
127,45 EUR
Patricia  URBANO–LU1161527202–
Patricia URBANO
Ludovic VAUTHIER–LU1161527202–
Ludovic VAUTHIER
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
127,45 EUR
Andamento del NAV (21/07/2017)
6
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 5 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (21/07/2017)
127,45 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
Patricia URBANO  
Ludovic VAUTHIER  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

Per un periodo d'investimento consigliato di oltre 5 anni, l'obiettivo consiste nell'incrementare il valore patrimoniale netto attraverso l'investimento in società registrate soprattutto nei paesi emergenti (Asia, America latina, Caraibi, Europa orientale, Medio Oriente e Africa).

+ -

Commenti 30/06/2017

I Mercati emergenti hanno guadagnato lo 0,5%, contro lo 0,2% di quelli sviluppati, grazie al nuovo ribasso dell'USD (-1,3% a giugno, -6,4% da inizio anno) . Il greggio Brent ha perso il 4,5%. I mercati con la migliore performance sono il Messico (+4%), Taiwan (3,5%) e la Cina (+2%), mentre i peggiori sono l'Argentina (-6%) e la Russia (-5%). Le azioni che hanno maggiormente contribuito al rendimento del portafoglio sono: Geely, Alibaba e Sunny Optical. Le peggiori sono: Eicher, Pampa e Pao de Açucar. La Cina ha sovraperformato l'indice ME. L'MSCI ha annunciato l'inserimento delle azioni di tipo A nei suoi indici. Inoltre, l'indice PMI manifatturiero di giugno è salito al 51,7 (consensus: 51,0). Gli utili industriali sono saliti del 16,7% a maggio, rispetto al 14% di aprile, anche se l'IPP ha rallentato, con un 5,5%, rispetto al 6,4% di aprile. Tra le società, Alibaba ha conseguito una forte crescita dei ricavi del 45-49% da inizio anno (molto sopra al consensus). La performance di Geely (+16%) è dovuta al successo del lancio di nuovi modelli. Il buon andamento di Taiwan si deve invece ai titoli nella filiera di Apple e ai panel play. L'India (-1%) ha sottoperformato i suoi comparabili a causa dell'incertezza sulla crescita legata all'applicazione della GST. Invece è positivo che la RBI abbia preso le giuste misure per risolvere il problema della qualità degli attivi nel settore bancario. In America Latina, l'ottima performance del Messico si deve soprattutto alla rivalutazione della moneta (+2,8%). Inoltre, la fiducia dei consumatori e delle imprese ha continuato a migliorare. Dopo un altro aumento di 25pb, La Banca Centrale del Messico ha indicato che la stretta potrebbe essere giunta alla fine. In campo politico, il PRI ha vinto le elezioni nello Stato del Messico, riducendo i timori sulle elezioni dell'anno prossimo. In Brasile, il procuratore federale Janot ha accusato il Presidente Temer di aver accettato tangenti. Malgrado l'instabilità politica, l'economia continua a crescere. A maggio, il tasso di disoccupazione è sceso per la prima volta da ottobre 2014. Inoltre, con l'inflazione sotto controllo, i salari reali continuano a crescere. L'IP positivo di maggio (+0,8%) si deve ai beni capitali (+3,5%) e ai beni di consumo durevoli (+6,7%). L'Argentina ha subito un forte ribasso (-6%). Contro le aspettative, il mercato argentino non è stato riclassificato come Mercato Emergente dall'MSCI. Tuttavia, i fondamentali del paese come caso d'investimento sono gli stessi. Restiamo ottimisti sui Mercati Emergenti grazie agli utili positivi e alle quotazioni sottovalutate.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (21/07/2017)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.


Rendimento C-EUR Complessivo Anualizzato
Da 01/01/2017

17,82%

12,87%

17,82%

12,87%

1 anno

13,51%

17,42%

13,51%

17,42%

Dalla creazione

27,45%

27,40%

19,98%

19,94%

Da 01/01/2017 1 anno 3 anni 5 anni Dalla creazione
Complessivo

Quota (C-EUR)

Indice di riferimento

17,82%

12,87%

13,51%

17,42%

27,45%

27,40%

Anualizzato

Quota (C-EUR)

Indice di riferimento

13,51%

17,42%

19,98%

19,94%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimento
1 anno*13,98%13,60%4,66%0,94%-1,14%1,50%
3 anni*
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimentoQuota C-EURIndice di riferimento
1 anno*-10,70%-0,07%0,97%
3 anni*
Guadagno mensile massimo Dalla creazione
Perdita mensile massima Dalla creazione
Quota C-EUR
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 13,98% 13,60%
Tracking Error 4,66%
Indice di Sharpe 1,50%
Alfa -0,07%
Coefficiente di correlazione 0,94%
Information ratio -1,14%
Drawdown massimo -10,70%
Beta 0,97%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
10/05/1993
Data de creazione (Part)
22/03/2016
Forma Giuridica
SICAV
Indice di riferimento
MSCI Emerging Markets (NR)
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
1 Quota
Codice ISIN
LU1161527202
Attivo netto (fondi)
279 M (EUR)
Organismo di tutela
CSSF
Regolamento UE
UCITS
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (Luxembourg)
Società di gestione delegata
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Lussemburgo
Spese di gestione massimo
0,850 %
Spese di gestione applicate
0,850 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 12h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di sottoscrizione
3,00 % max
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.