Mobile Logo

EdR India Azioni paesi emergenti

Azioni paesi emergenti
Andamento del NAV (17/11/2017)
162,30 EUR
Ludovic  VAUTHIER–FR0011076116–
Ludovic VAUTHIER
Patricia URBANO–FR0011076116–
Patricia URBANO
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Profilo di rischio e di rendimento (1)
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
162,30 EUR
Andamento del NAV (17/11/2017)
6
1234567
Profilo di rischio e di rendimento
> 5 anni
Orizzonte d’investimento
Andamento del NAV (17/11/2017)
162,30 EUR
Profilo di rischio e di rendimento
1234567
Orizzonte d’investimento
> 5 anni
Ludovic VAUTHIER  
Patricia URBANO  
L’identità dei gestori presentati in questo documento potrà variare nel corso della vita del prodotto.
Contattaci

Obiettivo d'investimento

La gestione dell'OICVM tende a procurare, su un orizzonte temporale raccomandato superiore a 5 anni, una progressione del valore patrimoniale netto, grazie all'investimento in società del sub-continente indiano (che comprendono principalmente India ma anche Pakistan, Sri Lanka e Bangladesh), verificando i criteri di selezione descritti nella strategia di investimento.

+ -

Commenti 31/10/2017

Il Governo indiano ha annunciato la ricapitalizzazione delle banche pubbliche per 32 mld US, il che ci ha preso alla sprovvista dato che, preoccupati per lo stato dei loro bilanci, avevamo ridotto l'esposizione al settore a inizio mese. Questa ricapitalizzazione è un'eccellente notizia, poiché il totale dei crediti in sofferenza e ristrutturati è di 84 mld USD e sono stati accantonati solo 42 mld. In questo modo perciò si dovrebbe evitare una crisi bancaria nazionale. Per le società che hanno pubblicato, la crescita media degli utili resta modesta al 7%, in linea con le previsioni. Nel settore bancario, i risultati sono contrastanti: come al solito, tra quelli positivi troviamo HDFC Bank (+25%) e Yes Bank, la cui crescita del 25% dei risultati è però più controversa poiché la banca non ha seguito le raccomandazioni della RBI sulla politica dei crediti in sofferenza. Icici Bank ha avuto un calo del 34% dei risultati per l'aumento del tasso di accantonamento. I risultati di HDFC (società ipotecaria) sono saliti del 17%. Anche per i beni di consumo i risultati sono misti. Nell'automobile, Maruti pubblica una crescita del 21% dell'EBITDA ma solo del 4% dell'utile netto, soprattutto per l'aumento del tasso d'imposizione. Nei beni voluttuari, tra i migliori, troviamo Unilever (+16,5%), grazie all'aumento di gamma dei suoi prodotti, e Godrej (+13%). Dabur (+1%) e ITC (+6%) fanno ancora fatica. Nelle Telecom, Bharti, dopo aver subito l'aspra guerra di prezzo di Reliance Jio, ha pubblicato dei risultati in calo del 77%. Tuttavia, con l'acquisizione dell'attività mobile di Tata e la sparizione annunciata di Reliance Communications, il settore si consolida su 3 attori. Per questo abbiamo comprato Bharti. Abbiamo venduto la posizione su Future Retail per aumentare, nello stesso settore (distribuzione), l'esposizione a Avenue Supermarts. Anche se la ricapitalizzazione delle banche indiane è un'ottima notizia, restiamo scettici sulla crescita degli utili delle società indiane nel breve periodo e quindi manteniamo una certa prudenza.

+ -

Andamento del NAV

Grafico (17/11/2017)
Avertissement
Stai per scaricare dati numerici storici di un portafoglio. Ti rammentiamo che i risultati realizzati in passato non sono indice di risultati futuri e non sono costanti nel tempo. Tali dati possono infatti risentire dell’andamento dei tassi di cambio.


Rendimento ID-EUR Complessivo Anualizzato
Da 01/01/2017

24,50%

17,90%

24,50%

17,90%

1 anno

27,77%

21,88%

27,77%

21,88%

3 anni

29,53%

22,18%

9,00%

6,90%

5 anni

87,52%

67,12%

13,38%

10,80%

Dalla creazione

69,60%

48,37%

8,68%

6,41%

Da 01/01/2017 1 anno 3 anni 5 anni Dalla creazione
Complessivo

Quota (ID-EUR)

Indice di riferimento

24,50%

17,90%

27,77%

21,88%

29,53%

22,18%

87,52%

67,12%

69,60%

48,37%

Anualizzato

Quota (ID-EUR)

Indice di riferimento

27,77%

21,88%

9,00%

6,90%

13,38%

10,80%

8,68%

6,41%

*Rolling periods

Rendimento annuale



Statistiche

VolatilitéTracking ErrorCoefficiente di correlazioneInformation ratioIndice di Sharpe
Quota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimento
1 anno*15,71%15,59%5,01%0,95%0,30%1,38%
3 anni*17,97%18,09%5,05%0,96%0,48%0,47%
Drawdown massimoAlfaBeta
Quota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimentoQuota ID-EURIndice di riferimento
1 anno*-8,97%0,04%0,96%
3 anni*-30,65%0,22%0,95%
Guadagno mensile massimo Dalla creazione19,20%
Perdita mensile massima Dalla creazione-18,44%
Quota ID-EUR
Indice di riferimento
1 anno* 3 anni* 1 anno* 3 anni*
Volatilité 15,71% 17,97% 15,59% 18,09%
Tracking Error 5,01% 5,05%
Indice di Sharpe 1,38% 0,47%
Alfa 0,04% 0,22%
Coefficiente di correlazione 0,95% 0,96%
Information ratio 0,30% 0,48%
Perdita mensile massima -18,44%
Guadagno mensile massimo 19,20%
Drawdown massimo -8,97% -30,65%
Beta 0,96% 0,95%

Caratteristiche

Data de creazione (Fondo)
09/02/2005
Data de creazione (Part)
15/07/2011
Forma Giuridica
Fondo comune aperto
Indice di riferimento
MSCI India (NR)
Valuta di riferimento (fondo)
EUR
Valuta (quota)
EUR
Investimento minimo
500000.00 EUR
Codice ISIN
FR0011076116
Attivo netto (fondi)
121 M (EUR)
Organismo di tutela
AMF
Società di gestione
Edmond de Rothschild Asset Management (France)
Paese di domiciliazione
Francia
Spese di gestione massimo
1,000 %
Spese di gestione applicate
1,000 %
Modalità di sottoscrizione e di rimborso
Ogni giorno prima delle 09h30 sulla valore di liquidazione del giorno
Commissione di performance
15,000 %

Documentazione

Seleziona tutto

(1) L'indicatore sintetico di rischio e rendimento classifica i fondi su una scala da 1 a 7. Questo sistema di classificazione si basa sulle fluttuazioni medie del valore patrimoniale netto negli ultimi cinque anni, vale a dire l'ampiezza di variazione dell'insieme del portafoglio al rialzo e al ribasso. Se il valore patrimoniale netto è inferiore a cinque anni, il rating è determinato mediante altri metodi di calcolo regolamentari. I dati storici quali quelli utilizzati per il calcolo dell’indicatore sintetico potrebbero non fornire indicazioni attendibili in merito al futuro profilo di rischio. L'attuale categoria non costituisce né una garanzia né un obiettivo. La categoria 1 non significa che l'investimento è esente da rischi.